• A  A  A  A  

Centro di Studi per la Storia dell’Editoria e del Giornalismo

Il Centro di studi per la storia dell’editoria e del giornalismo è stato fondato a Milano nel 2001 su iniziativa di Ada Gigli Marchetti e Franco Della Peruta, che si resero conto di una lacuna nella documentazione e nello studio delle vicende editoriali novecentesche. A partire da questo stimolo, fondarono il Centro come filiazione dell’Istituto Lombardo e iniziarono con entusiasmo un lavoro volto a valorizzare l’immenso patrimonio documentario nascosto negli archivi privati di editori e giornalisti o in quelli delle case editrici, promuovendo studi e ricerche specifiche.

Il punto di vista adottato dal Centro di studi per la storia dell’editoria e del giornalismo è quello privilegiato degli addetti ai lavori, di chi vive quello che studia e di chi studia quello che vive. Per rendersi conto di questo aspetto fondamentale basta scorrere l’elenco del primo consiglio Direttivo, presieduto da Franco della Peruta: Roberto Guerri, Ada Gigli Marchetti, Maria Canella, Gabriele Turi, Franco Angeli, Ulrico Carlo Hoepli, Riccardo Chiaberge, Angelo Varni, Andrea dall’Oglio e Giovanni Lateza.

Queste le attività principali del Centro di studi per la storia dell’editoria e del giornalismo:

  • Organizzazione di convegni e seminari;
  • Pubblicazione di ricerche e studi convogliati nella collana “Studi e ricerche di storia dell’editoria” edita da Franco Angeli Editore;
  • Pubblicazione di “La Fabbrica del Libro”, rivista edita dal 1995 al 2013;
  • Pubblicazione di  “PreText”, rivista che viene stampata dal 2013.