L’Istituto

L’Istituto lombardo di storia contemporanea fa parte della rete degli Istituti associati all’Istituto nazionale Ferruccio Parri.L’Istituto ha lo scopo di promuovere la ricerca storica sulla Lombardia contemporanea, non in un’ottica di storia locale ma sempre in stretto rapporto con il contesto nazionale e internazionale.

Storia

L’Istituto è stato fondato il 18 ottobre del 1974 con il nome di “Istituto Lombardo per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia”. Il nome scelto rifletteva l’urgenza di documentare e studiare la storia del movimento di liberazione in Italia, dalle sue origini antifasciste fino alla Liberazione, pezzo di storia vissuto in prima persona da alcuni soci fondatori, tra cui il primo presidente Mario Invernicci (Colognola, 1909 – Milano, 2003), partigiano, commissario politico e Comandante della Divisione orobica “Giustizia e Libertà”. E’ possibile visionare l’atto costitutivo originale firmato da alcuni dei fondatori: Mario Invernicci, Massimo Legnani e Giusto Perretta.

Fin da subito, però, l’Istituto si proponeva di studiare anche in un’ottica più ampia il fascismo e, in generale, l’Italia Contemporanea. Si comprende, dunque, il cambio di nome del 1993, “Istituto lombardo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea”, trasformato nel più snello “Istituto Lombardo di Storia Contemporanea” nel 2003.

Finalità e attività

Finalità dell’ente è anche l’organizzazione di convegni, giornate di studio e corsi di aggiornamento per insegnanti. Una speciale attenzione viene data alla didattica, attraverso l’organizzazione di incontri e di percorsi di approfondimento su tematiche storiche, anche nell’ambito di Bookcity per le scuole.

Le numerose pubblicazioni rendono conto dell’intensa attività di studio e ricerca dell’Ente; tra le molte ricordiamo le riviste:

E le collane di libri:

  • Studi e ricerche di storia dell’editoria;
  • Il teatro della storia;

Dal 2009 l’Istituto ospita nella sua sede di Milano l’associazione Memorial Italia, fondata nel 2004 con lo scopo di raccogliere documentazione sul totalitarismo del XX secolo.